giovedì 22 marzo 2012

Forsizia - Forsythia - Olivaceae

Come non sorridere di fronte alla fioritura di questo arbusto, rustico nell'aspetto ma meraviglioso all'inizio della primavera! E' una delle prime fioriture dopo l'inverno, riconoscibile per le bellissime chiazze di giallo canarino con cui colora i giardini e i margini delle strade.
Nel mio giardino non poteva mancare, anche se non ho potuto regalarle proprio la posizione giusta per lei, è un ricordo di campagna a cui non ho rinunciato.


SIGNIFICATO E STORIA
La pianta trae il suo nome da William Forsyth, botanico scozzese fondatore della Reale Società di orticoltura a Londra, rinomatissima associazione del Settecento.
Un tempo era diffusissima in tutti i giardini, in quanto specie di facilissima coltivazione, rustica e resistente al gelo; oggi si tende a escluderla preferendo specie più esotiche, ma per la sua bellezza io mi sento di farne pubblicità e spezzare una lancia a suo favore!
Le forsizie sono native in Cina e in Giappone e ne esiste poi una specie nativa dei Balcani detta appunto Forsythia europea.

ACQUISTO E IMPIANTO
Come abbiamo detto è una pianta che non necessita di particolari cure, l'unica sua necessità è quella di essere piantata in pieno sole, perchè senza un buon irraggiamento tenderà a diradare molto la sua magnifica fioritura.
Non necessita di un terreno particolare, l'unica cosa che teme sono i ristagni idrici quindi abbiate cura di prepararle una base di pietrisco alla base dello scavo in cui la pianterete sopra il quale metterete un buon substrato.

CURA E MANTENIMENTO
La pianta crescerà benissimo da sola, resistendo al sole estivo e al gelo invernale. Effettuate irrigazioni ogni 5-7 giorni e concimate alla fine dell'inverno.
Per quanto concerne la potatura l'unica attenzione da seguire è quella di non effettuare potature invernali ma aspettate a potare solo dopo la fioritura, perchè la pianta sviluppa i fiori solo sui rami nuovi dell'anno, quindi potature precoci vi ridurranno drasticamente la fioritura.
Subito dopo la primavera e a fine estate invece tenetela potata per darle la forma che volete, la pianta infatti sviluppa moltissimo durante tutta la stagione e dovete contenerla.
Per riprodurre la forsizia, fatelo coprendo di terra un ramo della pianta stessa, in poche settimane svilupperà l'apparato radicale e voi potrete tagliare il ramo e riposizionarlo dove preferite.

Nessun commento:

Posta un commento