martedì 22 ottobre 2013

Focaccia dolce all'uva fragola con lievito madre




 Il lievito madre è un bimbo da accudire, e come tale da anche molte soddisfazioni e ogni tanto fa disperare! Insomma diciamocelo, non tutte le ciambelle riescono sempre con il buco, ma alla fine si apprezza lo stesso il risultato.
In questo caso, la ricetta è molto buona, ma non ho seguito alla lettera i tempi di lievitazione necessari perchè ho dovuto adattarla ai miei impegni, ed è risultata un pò troppo crostosa e meno soffice di quanto volessi. In ogni caso il gusto è ottimo e merita una prova anche da parte vostra!



Tempo di preparazione: 40 minuti + la lievitazione
Tempo di cottura: 30 minuti a 180°

Ingredienti:
300 gr di semola rimacinata
200 gr di farina manitoba
100 gr di lievito madre solido
300 ml di acqua tiepida
4 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva
5 cucchiai di zucchero
un pizzico di sale

per la farcitura:
2 grappoli di uva fragola
100 gr di zucchero
30 ml olio extra vergine d'oliva
30 ml di acqua

Per la ricetta sono partita da qui (fototutorial di Alessia Bertoncini).
Poi ho adattato un pochino la ricetta in base alla mia esperienza che, per esempio, la semola invece della farina 0, mantiene i panificati più fragranti nel tempo.

Alla sera, create l'impasto con le farine, il lievito madre, l'acqua lo zucchero l'olio e il sale e lasciatelo  riposare una notte nel frigorifero.
Alla mattina dopo averlo lasciato ambientare, impastatelo e dividetelo in due panetti per una seconda lievitazione. Se avete due teglie, fateli lievitare in due teglie unte d'olio e ungete bene anche l'impasto per evitare che si formi una crosta in superficie.
Dopo almeno 4-5 ore di lievitazione (dipende dalla temperatura ambientale), stendete i due panetti in due sfoglie, adagiate sulla prima i chicchi d'uva e spolverate con abbondante zucchero. Poi mettete sopra la seconda sfoglia a coprire tutto e aggiungete altra uva e altro zucchero.
Vi consiglio di far lievitare il tutto ancora per 1-2 ore a forno spento, cosa che io non ho fatto per problemi di tempo!
Prima di infornare, con un'emulsione di acqua e olio in eguale quantità e ben mescolate, spennellate tutta la superficie. Infornate a forno già caldo per 30 minuti, mettendo un pentolino d'acqua sul fondo del forno per aumentare il vapore.
Potete mangiarla fredda o calda, ma intiepidita di certo è più invitante!

Un suggerimento: se anche vostro marito come il mio, non apprezza i semini, quando mettete gli acini nella focaccia, tagliateli a metà e toglieteli. E' un lavoro più lungo, ma sarà di certo molto apprezzato!

1 commento:

  1. Dai che ti è venuta benissimo! E poi la cosa più importante è il gusto, il sapore, a cosa serve una cosa bella insapore??

    RispondiElimina