martedì 9 aprile 2013

Un nuovo inizio!






Oggi è il mio primo giorno di lavoro!

Il primo giorno dopo la stasi di un anno di cassa integrazione, di fatica, di depressione e di invio interminabile di cv e di colloqui. Finalmente torno al lavoro!
 
Ho passato tutta la giornata di ieri letteralmente avvolta nelle scartoffie INPS per comunicare che sospenderò la cassa, e sono già rientrata in pieno nello stress di ritmi non tuoi e di uffici dove non sei nessuno.
So che mi mancherà la libertà che ho avuto in questo anno, libertà che purtroppo non ho potuto godere per nulla perchè il mio unico pensiero è sempre stato (e lo è ancora) arrivare in qualche modo alla fine del mese... e scoprire che anche se pensi di aver tagliato tutto puoi tagliare ancora di più...
Oggi non c'è una ricetta, oggi non c'è una pianta o un evento di altro tipo da comunicarvi, oggi voglio solo comunicarvi QUESTA notizia.


Dirvi che cercherò di mandare avanti Terra e Farina con la stessa passione di prima, anche se probabilmente questo mese di aprile sarò più scostante del solito, e non so se riuscirò a mantenere i ritmi a cui vi ho abituato, ma spero che siate vicini a me lo stesso, perchè oggi torno a vivere come una lavoratrice inserita nella ruota produttiva, e per quanto sia un pensiero triste, è un pensiero che mi fa sentire VIVA!

Farò tesoro di tutto il fango che ho ricevuto, di tutta la noncuranza e la freddezza con cui da candidata sono stata trattata in questo lungo periodo di ricerca di lavoro; farò tesoro di tutto il gelo che si è accumulato nelle mie ossa, e del peso enorme della necessità che ho provato.
Ma farò anche tesoro di tutte le persone che mi hanno sostenuto, amato, fortemente voluto bene in questo cammino in discesa, frenando la caduta, tendendomi la mano. Farò tesoro di quello che ho scoperto di me nel bene e nel male, di come il mio fuoco non si sia spento, ma abbia creato Terra e Farina, un mondo magico di dolci e colori dove rifugiare un cuore stanco e triste.
Un mondo dove amiche come Valeria e Milena hanno condiviso attenzione e affetto, sogni e dubbi, incertezze e successi. Un mondo dove tanti amici, anche inaspettati, si sono uniti per darmi sostegno, che hanno creduto nel progetto di questa cuoca genuina e sincera. Un mondo dove mio marito Roberto ha goduto dei risultati culinari, ma mi ha anche sostenuto nelle mie sconfitte con mani grandi e salde, e dove ha anche fatto da spalla forte e presente per permettermi di realizzare molti piccoli e dolci traguardi. 

Terra e Farina è un piccolo mondo, ma ringrazio tutti e tutte coloro che sono state qui a visitarci, con quei 50.000 click che mi hanno dato forza, e a cui non smetterò di dedicare piccole ricette o pensieri dal profondo. 

12 commenti:

  1. Io ti faccio un grosso in bocca al lupo perchè tu non sia mai più costretta a vivere un anno difficile come quello appena trascorso! Anche se ti conosco solo virtualmente capisco perfettamente quello che hai passato, perchè lo sto vivendo sulla mia pelle all'ennesima potenza perchè non sono giovane come te. Io non servo più a niente, il mondo del lavoro non sa più cosa farsene della mia esperienza lavorativa, dei miei 37 anni di contributi versati ... credo che non riuscirò più a rientrare nel mondo del lavoro, come invece è capitato a te ma sono contenta che almeno tu ce l'ha fatta.
    Incrocio l'impossibile per te e ti auguro tutto il bene del mondo perchè mi sembri una brava ragazza.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. in bocca al lupo! non arrenderti mai!

    RispondiElimina
  3. Un grande e caro in bocca al lupo, ti conosco da poco ma so già che ti meriti tutto il bene del mondo! felice giornata :*

    RispondiElimina
  4. Un abbraccio forte,
    Ti auguro di cuore una bellissima avventura!!!

    RispondiElimina
  5. ...e io che non conoscevo questo blog?!? Proverò sicuramente qualche tua ricetta... intanto, congratulazioni e in bocca al lupo.

    A presto
    Vincenzo

    RispondiElimina
  6. ono così felice per te...ma allora sei una cuoca!!!! brava, in bocca al lupo per tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono una cuoca, nel senso che non ho la fortuna di lavorare in cucina per vivere, ma nel corso di quest'ultimo anno in cui il mio vero lavoro mi ha lasciato a casa ho intrapreso un piccolo percorso parallelo di piccole esperienze dove il mio hobby per la cucina è diventato un lavoro saltuario, anche in cucine professionali, ed è stato bellissimo!!!

      Elimina
  7. sono felicissima per te !! come ti capisco la mia azienda è vicina al fallimento e non sa ancora quanto resisterà. Per fortuna i nostri datori hanno più paura di noi quindi cercano in tutti i modi di salvarla!!! In bocca al lupo

    RispondiElimina
  8. ciao congratulazioni! anch'io ho cominciato a lavorare da poco!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutte di cuore pe ril vostro sostegno!!! <3<3<3

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina