martedì 5 marzo 2013

Branzino al sale profumato agli agrumi



Dopo un'influenza a volte c'è bisogno di recuperare vitamine, sapore e al tempo stesso di mangiare leggero. Ecco che un bel piatto di pesce viene subito in nostro aiuto!
Per provare, ho voluto sperimentare la famosa cottura al sale, che per un motivo o per l'altro non avevo mai fatto... peccato per le foto che stavolta non rendono giustizia al sapore..
Mi sono semplicemente inventata un'aromatizzazione del sale prima di utilizzarlo, ve lo consiglio, con i gusti che preferite, saranno rilasciati in cottura al vostro bel pesciolino!



Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti

Ingredienti:
2 branzini da 300 gr
1 kg di sale grosso
scorza d'arancia
scorza di limone
olio extra vergine d'oliva
salvia
sale

Pulite i branzini dalle interiora, lavateli bene e poi farictegli la pancia con qualche foglia di salvia intera.
Altre 6 o 7 foglie di salvia, tritatele a parte. 
Versate il sale in una casseruola e unitevi il trito di foglie di salvia. Unite a questo composto anche la scorza di un limone e quella di un'arancia, mescolate bene e lasciate riposare qualche minuto.
Intanto accendete il forno a 200°.
A questo punto versate un primo strato di sale aromatizzato, di circa 1 cm di spessore,  in un tegame adatto al forno. Disponetevi sopra i pesci, uno a fianco all'altro, testa contro coda. Versate il succo di mezzo limone sopra i due pesci, o se preferite qualche cucchiaio di vino bianco.
Ora ricoprite tutto con il sale, fino a che i pesci non si vedano più. Informate per 15 minuti ogni 300 gr di pesce che mettete in forno. In questo caso sono due, ma è la dimensione che conta, quindi se i pesci fossero stati da 600 gr l'uno, avrebbero dovuto cuocere per 30 minuti e così via!
A cottura ultimata togliete dal forno e spaccate la crosta, spazzolate bene il sale sopra il pesce con un pennello da cucina, pulite il pesce e impiattate.  Servite con una dadolata di pomodori, chips di patate o insalata, come preferite.

1 commento:

  1. adoro il branzino e mi piace questa tua ricetta complimenti

    RispondiElimina